Cos’è un pantone? Chi ha già sentito questa parola accostata ai colori forse si è posto la domanda sulla sua origine. Pantone è un’azienda americana che, dagli anni cinquanta, si occupa di creare e catalogare codici univoci identificativi per uno specifico colore con riconoscimento globale. I colori quindi vengono inseriti in un catalogo (in italiano viene comunemente chiamato “mazzetta”) dove si possono identificare ed utilizzare ogni qual volta lo si desideri. Per la stampa di articoli promozionali e brandizzati è molto importante conoscere i pantone colore del proprio logo (pantone, anche se può suonare bizzarro, non va pluralizzato) per avere sempre lo stesso colore a fare da guida al proprio logo. Il colosso americano ogni anno aggiunge centinaia di nuove tonalità alle migliaia già presenti e indica uno o più “colori dell’anno” che ovviamente andranno ad incidere in modo sostanziale sulle mode di ogni settore; per il 2018 è stato eletto il Pantone Ultra Violet 18-3838.

Spesso sentiamo parlare anche delle altre 2 tecniche di colore nel mondo degli articoli promozionali e non solo: RGB e CMYK. RGB è l’acronimo di Red, Green e Blu, è un metodo di colore a 3 canali, comunemente chiamata tricromia. CMYK invece è l’acronimo di Cyan, Magenta, Yellow e blacK – tradotto: ciano, magenta, giallo e nero (Il nero è correttamente indicato con la lettera K per non far confusione con il blu) – e qui si parla invece di quadricromia. La sostanziale differenza tra questi due metodi è la finalità; la tecnica di colore RGB è rivolta principalmente per immagini web e viene ottenuta sommando le luminosità di ogni colore base mentre quella CMYK ha una finalità di stampa e ed è una tecnica di colore di tipo sottrattivo: il colore si ottiene dalla differenza delle luminosità di ogni colore. La gamma di colori a disposizione con il metodo RGB è maggiore rispetto al metodo CMYK, spesso facendo una conversione dal primo al secondo si otterrà un risultato meno brillante.

 

È quindi di grande importanza per riuscire ad ottenere il miglior risultato per la realizzazione dei propri gadget e articoli brandizzati in genere conoscere questi 3 metodi di classificazione dei colori e far risaltare sempre il proprio brand.