CONDIZIONI DI VENDITA:

1)     Ambito di applicazione Le presenti condizioni disciplinano tutti i rapporti di fornitura tra le parti, non troveranno applicazione, modifiche o aggiunte non espressamente accettate da PRIMO PROMO ITALIA SRL (per brevità di seguito Primo Promo)

 

2)     Formazione del contratto L’accettazione da parte dell’acquirente dell’offerta o la conferma dell’ordine in qualunque modo effettuate, comportano l’applicazione delle presenti condizioni generali di vendita e costituiscono proposta contrattuale irrevocabile per un periodo di 30 giorni dalla sottoscrizione. La conclusione del contratto rimane subordinata all’accettazione, tacita entro lo stesso termine della destinataria.

Qualora l’acquirente esprimesse l’intenzione di recedere dal contratto annullando l’ordine, Primo Promo sarà libera di accogliere o respingere la richiesta di annullamento, procedendo quindi con la produzione e la consegna ed esigere o trattenere il pagamento, oppure, qualora fosse possibile, Primo Promo potrà bloccare la produzione e la personalizzazione, addebitando i costi sostenuti fino al momento della richiesta di annullamento e consegnare la merce appositamente caricata a magazzino e riservata al cliente, non personalizzata.

 

3)     Dati tecnici e documenti inerenti la fornitura I pesi, le dimensioni, i prezzi, i rendimenti, i colori e gli altri dati relativi ai prodotti forniti ed indicati nei cataloghi, listini, circolari ed altri documenti illustrativi, così come le caratteristiche dei campioni, hanno carattere meramente indicativo e non hanno natura vincolante, tranne nelle ipotesi in cui gli stessi vengano indicati come tali nell’offerta di vendita e nella conferma d’ordine.

 

4)     Prezzi e pagamenti Tutti i prezzi e costi si intendono IVA esclusa. I prezzi dei prodotti e dei servizi riportati sui listini sono da intendersi indicativi: faranno fede solo i prezzi riportati sui Preventivi di Vendita e sulle Conferme Ordine.

Primo Promo si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento i prezzi riportati sui preventivi e sugli ordini confermati, previa comunicazione scritta all’Acquirente, nell’eventualità in cui si verifichino aumenti di costo delle materie prime, della mano d’opera o di qualsiasi altro fattore che determini un aumento rilevante dei costi di produzione. I prezzi hanno una validità come indicato nei preventivi; oltre tale data i prezzi devono essere confermati da Primo Promo. I prezzi dei prodotti s’intendono sempre in porto assegnato, fatti salvi diversi accordi scritti intercorsi tra le parti.

I pagamenti dovranno essere effettuati in conformità alle relative indicazioni contenute nell’offerta di vendita o nella conferma d’ordine. I pagamenti ed ogni altra somma dovuta a qualsiasi titolo a PrimoPromo devono essere effettuati al domicilio della medesima. Eventuali pagamenti fatti ad agenti, rappresentanti o ausiliari di commercio di Primo Promo non si intendono effettuati, e pertanto non liberano l’acquirente dalla sua obbligazione, finché le relative somme non pervengono alla medesima. Salvo patto contrario, i pagamenti verranno effettuati in Euro.

I prezzi espressi in valuta diversa dall’Euro potranno subire variazioni in relazione alle fluttuazioni del relativo tasso di cambio.

 Qualsiasi ritardo o irregolarità nei pagamenti attribuisce a Primo Promo il diritto di:

a) sospendere le forniture in corso, anche se non relative al pagamento in questione;

b) variare le modalità di pagamento e di sconto per le forniture successive, anche richiedendo il pagamento anticipato o l’emissione di ulteriori garanzie;

c) richiedere, a decorrere dalla data di scadenza prevista per il pagamento e senza necessità di formale messa in mora, gli interessi moratori sulla somma ancora dovuta, nella misura del tasso previsto dalle norme di legge attualmente in vigore per le transazioni commerciali (in particolare il D.lgs. 231/2002 e successive integrazioni), fatta salva in ogni caso la facoltà di Primo Promo di chiedere il risarcimento del maggior danno subito.

Inoltre nei suddetti casi, ogni somma dovuta a qualsiasi titolo a Primo Promo diventa immediatamente esigibile. L’Acquirente sarà tenuto al pagamento integrale dei prodotti anche nel caso in cui sorgano eccezioni, contestazioni o controversie che verranno definite solo successivamente alla corresponsione di quanto dovuto. L’acquirente rinuncia preventivamente a chiedere la compensazione con eventuali crediti, comunque originatisi, nei confronti di Primo Promo

 

5)     Consegna I termini di consegna hanno puramente carattere indicativo e si computano in giorni lavorativi. Primo Promo è sollevata nei confronti dell’acquirente nei casi di mancata o ritardata consegna anche parziale, dovute a causa di forza maggiore o a caso fortuito.  Senza istruzioni contrarie, è data facoltà a Primo Promo di effettuare consegne parziali, fermo restando un solo addebito per le spese di trasporto. Il termine di consegna è di 30 gg lavorativi dalla sottoscrizione del presente ordine, salvo diversa segnalazione specifica sull’offerta o sull’ordine. Nel caso di richiesta di bozze di stampa, tale termine decorre dalla data di ricevimento delle bozze approvate con timbro della società acquirente e firma leggibile dell’incaricato autorizzato. Non si accettano approvazioni con firme illeggibili o senza timbro. Non si accettano consegne tassative se non espressamente concordate. La merce viaggia a rischio e pericolo del committente anche se spedita in porto franco. L’acquirente è tenuto a controllare la merce all’atto del ritiro e segnalare immediatamente al vettore eventuali mancanze o anomalie, con riserva scritta sulla bolla di accompagnamento. Diversamente la consegna si intenderà accettata senza alcuna riserva. Non si accettano reclami trascorsi otto giorni dalla data di ricevimento della merce. Non si accettano reclami sulla mancanza parziale o totale di merce in caso di ritiro di imballi danneggiati non contestati al corriere in forma scritta al momento della consegna. I resi non concordati con ns. conferma scritta verranno respinti. Non saranno comunque accettati resi di merce personalizzata.

 

6)     Vizi (merce personalizzata) In caso di vizi di personalizzazione della fornitura il committente dovrà denunciare la sussistenza di vizi della fornitura nel termine di 8 giorni dalla data di consegna degli articoli, mediante lettera raccomandata o pec, obbligandosi in ogni caso alla conservazione degli stessi, al fine di consentire le verifiche sull’entità dei vizi riscontrati. Decorso detto termine, gli articoli dovranno considerarsi accettati. Per “vizi di personalizzazione” si intende merce fornita con evidenti differenze rispetto alle immagini o alle descrizioni sull’ordine di vendita o differenti dai campioni mostrati se e quando richiesti. Non saranno considerati “vizi di personalizzazione” piccole differenze nei colori che si intendono sempre per approssimazione e non perfettamente uguali al pantone, dimensioni o posizioni della personalizzazione stessa in quanto le bozze pre-produzione, le descrizioni, le immagini e i campioni sono sempre da ritenersi indicativi della fornitura e non vincolanti.

Non si accettano contestazioni per produzioni express inferiori a 10 gg lavorativi.

 

7)     Resi (merce non personalizzata) PRIMO PROMO garantisce il rimborso totale dei prodotti non conformi all’ordine (ad eccezione di quelli già personalizzati). In caso di ordini di merce non personalizzata, si accettano resi solo di materiale non conforme all’ordinato; per “non conforme” si intende merce non corrispondente alle immagini o alle descrizioni sull’ordine di vendita o differenti dai campioni mostrati se e quando richiesti. I prodotti non conformi devono essere restituiti nei loro imballi originali entro 8 gg dal ricevimento, previo approvazione di Primo Promo. I resi debbono essere effettuati in porto franco, non in contrassegno e con regolare bolla di accompagnamento; i resi di merce conforme alle immagini, descrizioni e campioni forniti precedentemente alla conferma dell’ordine, non saranno autorizzati.

 

8)     Risarcimento danni In nessun caso Primo Promo potrà essere ritenuta responsabile per il mancato o ridotto profitto, per il mancato uso o per reclami dell’acquirente o di terzi relativi ai suddetti danni o per qualsiasi altro danno anche indiretto o consequenziale.

 

9)   Tolleranza. In caso di vendita di articoli personalizzati può verificarsi una differenza sulla quantità +/- 15% dalla quantità ordinata. L’importo della fattura rispecchierà comunque l’esatta quantità consegnata.

 

10) Costo di personalizzazione e Attrezzature. Le tecniche di personalizzazione saranno indicate nei preventivi; i costi saranno inclusi o esclusi dai prezzi indicati, come verrà riportato nei preventivi. Per eseguire la personalizzazione degli articoli è richiesto un contributo per l’allestimento delle attrezzature necessarie per la personalizzazione stessa, per ciascun articolo ordinato. Tale contributo verrà addebitato ogni qualvolta sarà necessario procedere con la personalizzazione in quanto il costo è relativo all’allestimento delle attrezzature e non alle attrezzature stesse, che restano di proprietà di Primo promo e non verranno cedute.

I file di stampa sono da fornirsi in formato vettoriale per PC, con testi convertiti in tracciati.

 

11) Legge applicabile clausola compromissoria e Foro competente

La legge applicabile al contratto è quella italiana  Qualsiasi controversia che dovesse insorgere tra le parti in ordine all’interpretazione, validità, efficacia, esecuzione e risoluzione del presente contratto e degli atti che ne costituiscono esecuzione, sarà sottoposta a mediazione, secondo le previsioni del D.Lgs. 28/2010 e successivi decreti di attuazione, presso l’Organismo dell’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Brescia (MEDIAZIONE ADR COMMERCIALISTI BRESCIA) secondo il suo Regolamento, qui richiamato integralmente ed eventuali successive modificazioni. Il Regolamento avrà valore prevalente su ogni altra e diversa pattuizione eventualmente stipulata tra le parti e/o contenuta in norme di legge. Le parti si obbligano a ricorrere alla mediazione prima di iniziare qualsiasi procedimento arbitrale o giudiziale. Il foro competente per ogni controversia giudiziale è quello di Brescia.

 

       SOLLEVATA NEI CONFRONTI DELL’ACQUIRENTE NEI CASI DI MANCATA O RITARDATA CONSEGNA ANCHE PARZIALE